I consigli fondamentali per non sbagliare, quando devi progettareil tuo bagno.

Progettare il bagno è un tassello importante per la creazione della casa dei nostri sogni data l’importanza che questo riveste. E’ dove ci prepariamo di corsa la mattina prima di andare a lavoro e dove ci rilassiamo con un bagno caldo la sera, magari con la nostra musica preferita in sottofondo.

Negli ultimi anni il bagno si è trasformato, passando da vano accessorio a locale principale, e per questo va pensato con estrema attenzione.

Proprio per l’importanza che riveste è importante non trascurare l’arredamento e progettare un bagno funzionale, senza però tralasciare lo stile e il comfort. Come per la cucina, l’ambiente bagno perfetto nasce dalla sintesi tra aspetti tecnici e qualità estetiche. Una corretta scelta degli arredi dovrebbe sempre assicurare libertà di movimento ed un fluido svolgimento delle attività all’interno del locale; valorizzando allo stesso tempo il carattere estetico dell’ambiente.

Il mercato offre arredi per tutte le tasche, da quelli più economici ai bagni lussuosi e cari, tutto dipende da voi e dal vostro budget.

Su internet si trovano molti esempi e spunti su come sistemare il bagno, ma informazioni sovrabbondanti che non rispecchiano le vostre esigenze rischiano solo di creare confusione e portare ad acquisti errati.

Per guidarci in questa scelta abbiamo chiesto ad Alessandra Spada, titolare di Intesa2, impresa specializzata nella vendita di forniture idrauliche ed arredo bagno di Peveragno, di darci 3 consigli su come ristrutturare il nostro bagno:

Ciao a tutti sono Alessandra Spada titolare di INTESA 2, azienda specializzata in forniture idrauliche e arredo bagno con sede a Peveragno. Oggi voglio rivelarvi tre segreti per ristrutturare e rinnovare il vostro bagno al meglio:

innanzitutto dovete avere le idee chiare sulla destinazione del vostro bagno: se quello principale, per gli ospiti, per i figli o la lavanderia. In questo modo potremo consigliarvi quale tipologia di arredi si addice maggiormente allo scopo.

Il secondo suggerimento che voglio darvi è di dedicare tutto il tempo necessario a scegliere i migliori prodotti per la vostra doccia; partendo dal piatto che può essere realizzato in ceramica o in resina, che sono le tipologie classiche, oppure in materiali più moderni. All’interno della doccia potrete poi scegliere tra colonne, soffioni con doccette o il classico saliscendi. Sarete voi a valutare qual è la migliore scelta per le vostre esigenze

L’ultimo consiglio riguarda le rubinetterie; in commercio ne troviamo di tante forme e dimensioni per meglio rispondere alle vostre esigenze e ai vostri gusti gusti in merito. Ci sono poi anche alcune tipologie di rubinetti che possono garantirvi un risparmio idrico rispetto a quelli tradizionali, molto utili per consumare meno acqua. Non preoccupatevi di fare domande allo showroom, noi siamo qui proprio per rispondere ad ogni vostro dubbio.

Quindi grazie ai consigli di Alessandra possiamo dire che i consigli più importanti quando devi rinnovare il tuo arredo bagno sono:

  • Valutate la destinazione:in primo passo è decidere se il bagno che volete rifare è quello padronale, quello degli ospiti, la lavanderia ecc… In questa maniera sarà più facile orientarvi nella scelta dei prodotti disponibili per progettare il bagno ed ottenere un arredo funzionale allo scopo prefissato.
  • Scegliete con calma: per ogni elemento (doccia, lavabo, wc ec…) ci sono molteplici tipologie ed abbinamenti. Prendiamo ad esempio la doccia: il piatto può essere in ceramica o in resina, le pareti in vetro o in plexiglass, può avere la colonna a vista o i tubi incassati. Non abbiate fretta e fatevi consigliare dal venditore su quali prodotti rispondono meglio alle vostre esigenze ed ai vostri budget di spesa. Questo farà sì che il risultato finale sia quello che cercavate!
  • Attenzione alla rubinetteria: questo elemento non è più un semplice accessorio, infatti anche di tipologie di rubinetti ne potrete trovare a centinaia. Per orientarvi nella scelta anche in questo caso è consigliabile farvi aiutare da un venditore che possa guidarvi verso un acquisto che soddisfi le vostre necessità; per non “affogare” nelle pagine dei cataloghi dedicati rischiando di acquistare un prodotto che poi si rivelerà non adatto a voi.

In conclusione quindi possiamo dire che per progettare il bagno è importante valutare la destinazione del bagno e scegliere con calma gli arredi con particolare attenzione alla rubinetteria.

Ci sono poi altri aspetti da considerare per progettare un bagno perfetto come forma e dimensioni del locale, posizione delle porte e delle finestre, posizione degli scarichi e degli allacciamenti elettrici, illuminazione e altri ancora, ma quelli di Alessandra sono i consigli da cui partire, forniti da una professionista che lavora nel settore da anni e conosce bene quali sono le difficoltà di chi per la prima volta si trova a dover arredare un bagno.

Nelle scelte non dimentichiamoci di avere un occhio di riguardo verso l’ambiente, scegliendo prodotti che consentono di ottenere un risparmio idrico rispetto a quelli tradizionali, consumando meno acqua e facendoci spendere meno in bolletta.