COME PROGETTARE I TUOI SPAZI GUARDANDO IL GIARDINO DEL TUO VICINO

Probabilmente ti starai chiedendo cosa c’entra il giardino del tuo vicino con la ristrutturazione di casa tua ma ora te lo spiegherò, giuro che non sono impazzito, voglio solo raccontarti una cosa su cui dovresti riflettere se stai pensando di ristrutturare un immobile.

Qualche giorno fa ero in compagnia di un cliente che di lavoro realizza giardini.

Si stava parlando del più e del meno e tra le altre cose è uscito un argomento che mi sta particolarmente a cuore, e così dovrebbe essere anche a te se stai per ristrutturare casa o dei locali in generale.

Ora che siamo nel periodo invernale, prova a fare caso ai giardini che vedi in giro. Ce ne sono di tutti i tipi, più o meno curati, ma la maggior parte sono accomunati dalla stessa situazione, purtroppo..

Non hai notato che molti dei giardini che vedi in questo periodo sono spogli e tristi?

Lo so, la tua risposta ovvia è

Siamo in inverno, è normale!!”

Ma guardando con attenzione noterai che ci sono giardini (pochi, lo ammetto) che non sono poi così male, anzi, hanno dei colori pastello che creano un’atmosfera particolare e un’ambientazione irripetibile, che si può ottenere solamente in questo periodo dell’anno.

Questa situazione puoi continuamente vederla durante tutto il resto dell’anno.

Escludiamo il periodo primaverile, dove tutti hanno colori bellissimi in giardino,

Ma per il resto delle stagioni, come mai solo pochi hanno sempre delle piante fiorite?

Ora ti dico come fanno:

      • non è questione di fortuna
      • non è questione di terreno
      • non è questione di acqua

Il segreto per avere un bel giardino tutto l’anno è a monte, molto prima di quando le piante iniziano a fiorire, prima anche della preparazione del terreno, insomma, se vuoi fare invidia ai tuoi vicini di casa, non devi mettere piante e fiori scelti a caso da foto viste sulle riviste o sul web, devi avere un progetto che preveda albreri e arbusti con diverse fioriture, in modo che per tutto l’anno avrai colori indimenticabili intorno a te.

Tutto qui?? Allora è più semplice del previsto….

e invece no,

è proprio qui dove si vede chi si affida ad un esperto e chi reperisce tante e confuse nozioni da internet o da amici non del settore.

gardenSe vuoi avere la garanzia del risultato sicuro (visto che la spesa delle materie prime è identica) devi affidarti ad un esperto del settore.

Lui saprà indicarti quali specie sono più indicate per il TUO caso specifico, in base alla zona dove ti trovi, all’esposizione e a tanti altri parametri che tu non credevi neanche potessero influire.

E quindi?” Come mi può essere utile questa storia per la mia ristrutturazione?

Perchè ti ho detto questa cosa ovvia?

Come dicevo all’inizio, voglio solo farti riflettere

Se devi fare dei lavori (più o meno importanti) è sempre bene affidarsi a dei tecnici del settore,

Soprattutto se si parla di lavori di ristrutturazione che dovranno durare per parecchi anni.

Non ti improvvisare “tecnico” solo per risparmiare i soldi della consulenza, ti posso garantire che al giorno d’oggi è impossibile sapere tutto di tutto!

Ogni professionista si specializza e studia (almeno così facciamo nel nostro ufficio) per diventare esperto del proprio settore.

Se vuoi un consiglio spassionato, diffida da chi dice di essere esperto in tutti i campi, è molto improbabile che questo sia possibile.

Se vuoi avere la garanzia di un risultato sicuro, non improvvisare mai.

Il 90% delle volte, il risultato dei lavori di ristrutturazione:

        • non dipende da quanto si è speso in totale

        • non dipende dalla quantità di materiali costosi utilizzati

        • non dipende dalla bravura dell’artigiano

sono tutte cose molto importanti, ma il risultato sicuro lo puoi facilmente ottenere facendo un’accurata progettazione.

Non ti sto parlando del gusto personale (colori e materiali), quello è solo un tassello che completa il tutto; ti sto dicendo che ci sono moltissimi aspetti da valutare prima di arrivare a scegliere il colore delle pareti o la tonalità del parquet:

        1. lo spazio generale, suddividendo le zone principali e le varie aree di collegamento

        2. i percorsi che collegano le aree all’interno dell’abitazione

        3. le visuali che si possono creare, sia verso l’esterno, sia all’interno

        4. le esigenze di chi dovrà vivere lo spazio

queste sono le cose fondamentali da prendere in considerazione per iniziare a progettare i tuoi nuovi spazi; se hai già il progetto, verifica che si siano state valutate queste cose; se devi ancora iniziare la progettazione, assicurati che lo studio a cui ti affiderai segua queste basi, in teoria fondamentali, ma molte volte sottovalutate o non sviluppate adeguatamente come richiederebbero.

Ci sono tantissimi dettagli che bisogna valutare PRIMA di iniziare i lavori, gli imprevisti ci saranno sicuramente, ma se si inizia con un progetto accurato, potrai stare tranquillo che gli extra saranno ridotti al minimo.

Questo, ovviamente, non vale solo per il settore edile, ma vale per qualsiasi cosa, affidarsi agli specialisti è sempre la soluzione migliore che potrai prendere (e anche la più logica) e più saranno chiare le tue idee all’inizio e meno sorprese avrai in futuro.

Spero che questa breve considerazione possa esserti d’aiuto e possa farti riflettere per tutte le scelte che dovrai fare in futuro, non solo per i tuoi lavori di ristrutturazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *